Le spezie di Spice

FullSizeRender-2

Quello nella foto è il bottino materiale portato a casa dopo una serata allo Spice Bistrò&Bar.

Il bottino immateriale è tutto nella memoria dei sapori del menu firmato Misha Sukyas e Matteo Simonato.

Tanto fumo e tanto arrosto. Letteralmente.
Tanto arrosto: perché nella cucina a vista, rivestita dalle piastrelle di Fornasetti, non stanno a pettinare le bambole.
Tanto fumo: perché è questo il sapore predominante di tre portate su sei assaggiate.
Il resto è spicy, nell’accezione anglosassone del termine, ovvero piccante, ma anche semplicemente speziato, ovvero aromatico, di una aromaticità che cambia a ogni boccone, a seconda che la forchetta prenda questo o quello.
E acido, di un’acidità fresca e deliziosa.

Ecco, allora, cosa ho mangiato.
Insalatina di asparagi (crudi, croccanti) su crema di fave con limone e grana.
Ostriche sarde in pastella (fritte), mizuna e vinaigrette: una rivelazione (specie per me, gravemente intollerante all’ostrica cruda).
Risotto al limone fumé, sumac, berberè e tabil: sentori di medioriente per un risotto definitivo, uno dei migliori mai assaggiati, sicuramente il piatto preferito del menu.
Controfiletto friulano “4 mesi”, spugnole e mayo di barbabietola: il meno spinto, ma impeccabile.
Crème caramel al carciofo, mallo di noce e una nuvola di zucchero filato al fumo – e qui siamo a livelli di follia creativa altissimi.
Superati solo da quello che è già un best seller, il cannellone alla ‘nduja.

Misha ci ha dovuti lasciare dalle parti del filetto. A coccolare me e il mio cavaliere, a fine cena, Matteo. Che dice di nascere pasticcere ma amare forse di più il salato (ma va?).

E ci lascia – mi lascia – con il gentile omaggio delle spezie: paprica e due sali affumicati, ma soprattutto una scaglia di “mesoy” (chissà se si chiama davvero così), corteccia indonesiana dall’aroma che unisce vaniglia, agrumi e un’idea di noce di cocco.

Io sono stata bene da Spice. E questo è un giudizio definitivo. Bravi ragazzi – anche quelli in sala.

Spice Bistrò & Bar
via De Amicis 4, Milano
02 5810 2106

Annunci

Informazioni su Francesca Romana Mezzadri

cucinare e amare. non necessariamente in quest'ordine
Questa voce è stata pubblicata in fuori casa e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...