Voglia di cucinare (tornami addosso)

Pistacchi 3Stufa di stare a guardare (era da questa volta qui che in pratica non cucinavo più nulla, ma demandavo il compito a turno a figlio adolescente e fidanzato compiacente), ho accolto con gioia, e un pizzico di temerarietà, l’invito arrivato pochi giorni prima di Pasqua a cucinare, insieme a Omar Allievi, colleghe e blogger, un menu a base di Pistacchi Californiani. Nascosta in parte l’inabilità della mia mano destra, sprezzante del dolore, incurante della rigidità, ho finalmente riafferrato un coltello in pubblico (finora, avevo solo fatto miseri tentativi nell’intimità casalinga, spesso ricorrendo ad ausili elettrici, minipimer e accessori vari) e scaloppato con orgoglio code di astice, ma anche impanato costolette d’agnello e, soprattutto, sgusciato tanti, tanti pistacchi, al naturale o speziati, uno dietro l’altro.

Rincuorata dai risultati abbastanza incoraggianti, il giorno dopo mi sono cucinata un nuovo piatto: Baccalà pomodorini, cedro e pistacchi.baccalà+pistacchi

Ho preparato una dadolata di 3-4 Pachino e un paio fettine di cedro, piuttosto sottili, condita con olio, sale, pepe ed erba cipollina. Ho immerso un trancio di baccalà dissalato (circa 2 etti) in acqua fredda, ho portato a bollore a fuoco dolce, coperto, e al bollore ho spento. Ho diviso il baccalà, sgocciolato e spellato, a grosse scaglie, che sono finite su un letto di insalatina. Ho irrorato con la dadolata e il suo sughetto e completato, ça va sans dire, con una manciatina di pistacchi tritati. Tutto lavorato, tagliato, sminuzzato a mano. Son fiera di me!

NB: per la cronaca, il menu di Omar era così composto:
Stracci di pasta alla menta con pistacchi, melone e astice
Costolette di agnello in crosta di pistacchi con carciofi
Mousse al cioccolato con croccantino di pistacchi e lamponi


Tutto molto buono, ma la mousse! (e detto da me, che in genere non mangio dolci…)

Annunci

Informazioni su Francesca Romana Mezzadri

cucinare e amare. non necessariamente in quest'ordine
Questa voce è stata pubblicata in fuori casa, le mie ricette e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Voglia di cucinare (tornami addosso)

  1. Giorgio ha detto:

    E’ bello sapere che stai finalmente un po’ meglio! Prossima tappa, il Savoy! (un tempo si diceva così…)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...