Shopping, wine & the City

A noi ragazze cercano sempre di darcela a bere.
Una volta era il caffè (e sigaretta: bei tempi!) dal parrucchiere. Poi è arrivato il trend della tisana depurativa post massaggio. Hanno provato persino ad abbinare manicure e bollicine. Come se ci dovessero convincere ad andare a fare una messa in piega, un trattamento al centro benessere o una french.
Ora, per invogliare anche le più restie (ce ne fossero!) o, perché no, mariti e fidanzati a una serata di shopping nel Quadrilatero della Moda milanese arriva la Vendemmia di via Montenapoleone.
L’evento (alla terza edizione) coinvolge l’omonima strada del lusso, le sue principali affluenti (via Sant’Andrea e via Verri) e grandi case vinicole italiane e internazionali ospitate nelle boutique in una serata, quella di giovedì 11 (19.30-22), dedicata allo shopping, alla moda, al design e al buon vino, italiano e non solo.
Ma ci pensate? Fare un salto da Cartier e, tra un pavé di brillanti e una Panthère, sorseggiare lo champagne creato dalla maison francese… Magari, provando poi un confronto con il Ca’ del Bosco proposto in degustazione da Valentino. O forse con un Ruinart sbirciando le ultime bags della collezione Monogram da Louis Vuitton.

Shoes-addicted: le occasioni non mancano.
Per chi ama uno stile easy chic, l’indirizzo giusto è Camper, dove le calzature spagnole sinonimo di libertà e creatività sono abbinate a un vino altrettanto giovane e fresco, il Montecarlo di Tenuta del Buonamico, uno dei miei preferiti tra i bianchi della Costa Toscana.
Ancora Toscana, ma questa volta con i rossi, e ancora scarpe superfashion da Vierre (gruppo Vergelio: una garanzia!), dove provare le ultime peep toe di Miu Miu, gli ankle boots di Cesare Paciotti, i cuissard della Maison Martin Margiela e un sacco di altre griffe sorseggiando un Chianti Docg Riserva o un Matto delle Giuncaie Toscana Igt (un Sangiovese in purezza), entrambi di Fattoria Dianella, storica azienda vinicola la cui tenuta nacque, come casino di caccia dei Medici, oltre quattrocento anni fa.
Tra l’altro, per chi fosse a caccia non solo di scarpe, ma anche di gioielli, sarà in mostra una collezione di monili in argento, pietre preziose, legno, vetro, ispirati alla vendemmia e al vino e disegnati da Giuseppe Di Somma con Cantini Firenze (la foglia con il giglio in apertura è una delle creazioni).

Un sorso di qua, un acquisto di là, scesa la sera anche le irriducibili dello shopping, dolcemente ebbre dopo tanto wine tasting, passeggiando per le vie del centro (si spera ormai tranquille) si godranno, finalmente, la City.

About these ads

Informazioni su francescaromanamezzadri

cucinare e amare. non necessariamente in quest'ordine
Questa voce è stata pubblicata in fuori casa e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...